Mi occupo di design da molti anni e la mia attività si sviluppa su diversi fronti: dalla ricerca, alla divulgazione scientifica fino alla didattica e alla vera e propria attività progettuale. Considero il design come un potente strumento – una forma mentis –che aiuta a immaginare e dare forma alla realtà.

 

 

Nel 2016 ho conseguito un dottorato presso l’Università Iuav di Venezia in Scienze del Design con una tesi che approfondisce i fenomeni di apertura nei processi e nella pratica del design, che spaziano dall’open design all’open manufacture, al making ai processi partecipativi.

Dal 2010 sono collaboratrice alla didattica nel laboratorio di design del prodotto all’Università di San Marino tenuto da Marcello Ziliani. In questo corso e come visiting lecturer anche in altre Università ho tenuto lezioni sul design sostenibile, sul behavioural design, sui processi creativi (design thinking e pensiero laterale), sul design dei processi e sulle tematiche dell’open design e del making. Dal 2017 insegno metodologia all’Università di design di Bologna.

Scrivo su riviste di design nazionali e internazionale, partecipo a convegni e conferenze. Faccio parte del comitato scientifico della rivista Officina.

Accanto all’attività didattica e di ricerca dal 2013 associo quella di progettazione nell’ambito del product, del visual e dell’exhibit design. Mi occupo di design thinking e di facilitazione di processi partecipativi. Dal 2016 collaboro stabilmente con l’Università di San Marino per le attività di coordinamento e nell’organizzazione di percorsi di stage e placement.